Peli superflui. Come liberarsene con il laser a diodo

I peli superflui rappresentano il più fastidioso inestetismo delle donne moderne e non solo. Già nell’antico Egitto le donne di elevato ceto sociale ricorrevano alla depilazione. Fortunatamente, i metodi utilizzati dalle antiche civiltà sono ormai superati. Al giorno d’oggi disponiamo di tecnologie avanzate e sicure sviluppate dagli esperti per l’eliminazione dei peli superflui in tutte le zone del corpo, anche le più delicate.

Il laser a diodo rappresenta la più innovativa ed efficace tecnica di epilazione presente sul mercato. Permette di liberarsi dei peli in modo del tutto indolore e rispetta anche le pelli più sensibili.

In questo articolo, abbiamo chiesto ad Mirko Augusto di Lascio d’analizzare le metodologie di epilazione e depilazione utilizzate fino a oggi, per poi concentrarci sulle caratteristiche uniche del trattamento laser a diodo. Per maggiori informazioni sul laser al diodo potete visitare: http://www.puroart.it/epilazione-laser/

 

Metodi di eliminazione dei peli superflui

Innanzitutto è opportuno ricordare che l’eliminazione dei peli superflui si può realizzare in due modi:

  • Depilazione: rimozione del solo fusto pilifero, cioè della parte del pelo che emerge dalla cute;
  • Epilazione: rimozione di tutto il pelo, compresi la radice e il bulbo. Si tratta della metodica più efficace per la rimozione dei peli superflui.

In entrambi i casi le tecniche di cui si dispone sono molte. Di seguito una breve classificazione.

Eliminazione dei peli superflui con utilizzo del rasoio

È una soluzione utilizzata generalmente da persone pigre che purtroppo non consente alla pelle di rimanere liscia a lungo.

L’effetto della rasatura è, infatti, molto breve e la tecnica può portare, se mal eseguita, alla spiacevole formazione di peli incarniti.

Eliminazione dei peli superflui con ceretta

La ceretta offre un risultato più duraturo, soprattutto se eseguita da mani esperte. Tuttavia può risultare molto dolorosa in alcune zone del corpo, quali inguine o ascelle.

Eliminazione dei peli superflui con sugaring

La tecnica sugaring, nota anche con il nome di ceretta araba, è una tecnica molto antica. Si pensa, infatti, che fosse utilizzata da Cleopatra nell’antico Egitto.

Zucchero, acqua e limone sono miscelati e riscaldati fino a ottenere una pasta densa simile al miele. Una volta raffreddata è spalmata sulle zone che presentano peli superflui e poi strappata come una classica ceretta.

Eliminazione dei peli superflui con utilizzo della pinzetta

È un metodo che richiede estrema pazienza e che può essere utilizzato solo in alcune zone del volto o per la rimozione di pochi peli in altre zone del corpo.

Non può essere utilizzato in aree molto estese.

Eliminazione dei peli superflui con elettrocoagulazione

Si tratta di una tecnica che assicura l’eliminazione pressoché definitiva dei peli.

È opportuno rivolgersi a centri specializzati per evitare irritazioni o dolore durante le sedute.

Eliminazione dei peli superflui con luce pulsata

Questa tecnologia si basa sull’emissione di una luce che, grazie alla produzione di calore, riesce a distruggere la radice del pelo.

È ideale per le persone con pelle chiara e peli molto scuri.

Non può essere considerato un metodo di epilazione permanente poiché spesso si assiste a una ricrescita del pelo dopo un certo periodo di tempo.

La soluzione definitiva: laser a diodo

L’epilazione con la tecnologia di laser a diodo rappresenta la grande innovazione nell’ambito della rimozione dei peli superflui. Si basa su fasci di luce che raggiungono determinate profondità, in grado di distruggere completamente il pelo impedendone la ricrescita.

È un metodo del tutto sicuro, poiché non intacca la pelle circostante al follicolo pilifero, e garantisce la definitiva scomparsa di tutti i peli superflui.

Può essere utilizzata su tutti i tipi di pelle, anche le più sensibili, e su tutti i fototipi, dal più chiaro al più scuro. Le sedute si possono effettuare anche in estate, poiché il laser non danneggia la pelle abbronzata.

Anche in questo caso, la scelta di un centro accreditato e specializzato rappresenta il primo e più importante step per la buona riuscita del trattamento e per la salvaguardia della salute della pelle.

Previous
Spitfire OF599, il nuovo casco 2017 che vi stregherà
Next
smartwatch contapassi

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *